Tag: urss

Italia, 1990
III. C’erano una volta due nazionali

Giochi Olimpici di Helsinki, anno 1952: Unione Sovietica e Jugoslavia si scontrano in una sfida ad alta tensione negli ottavi di finale. L’URSS affronta il primo appuntamento internazionale della sua storia calcistica, mentre la Jugoslavia presenta una squadra davvero potente: Beara in porta, Cajkovski e Horvat in difesa, Boskov (proprio il futuro allenatore) e Zebec a centrocampo, Mitic, Vukas e… Read more →

Messico, 1986
II. Danimarca, bella e spensierata

Il cinque giugno del 1985 è una bella giornata di sole a Copenaghen. Nella capitale danese si gioca una partita che vede impegnata la nazionale di casa contro la squadra sovietica, ed è valida per le qualificazioni al Mondiale dell’anno seguente. In otto precedenti fra le due formazioni l’URSS ha sempre vinto, ha infilato trenta gol nella porta avversaria, incassandone… Read more →

Messico, 1986
III. Come fu sconfitto il calcio del Duemila

È esistito nel calcio sovietico un filone decisamente fecondo per tutto ciò che concerne le tattiche di gioco, e in generale l’organizzazione e la gestione di una squadra. È un dato poco conosciuto, ma è stata una tradizione talvolta – ed è il tratto peculiare della vicenda – davvero innovativa, sorprendente e in anticipo sui tempi. Questa vena d’oro del… Read more →

Spagna, 1982
V. La battaglia dei tre Imperatori
(parte seconda)

Arthur Antunes Coimbra, meglio conosciuto dal mondo come Zico, è uno dei giocatori più attesi in Spagna. Atleta dalla costituzione fisica non molto robusta (un altro suo soprannome è Galinho, il galletto) e di statura media, gioca a centrocampo o in attacco con eguale profitto. È uno dei migliori interpreti del gioco di sempre. Bravo con entrambi i piedi, dotato… Read more →

Spagna, 1982
VII. La Polonia e Paolo Rossi

Polonia – Unione Sovietica (Barcellona, Camp Nou, 4 luglio 1982) è la partita decisiva per designare una delle quattro semifinaliste del Mondiale. Non solo, è una sfida che allarga i propri orizzonti oltre il campo di calcio. La Polonia socialista vive un periodo a dir poco turbolento: proteste operaie si sono succedute, a ondate, durante tutto il decennio precedente; la… Read more →

Germania Ovest, 1974
II. Calcio e potere

Nell’accezione più ampia possibile, attraverso gli intenti e i mezzi esemplari o abietti che la caratterizzano, la politica è una presenza costante nel mondo del calcio. La connessione si rafforza e si indebolisce in accordo con i flussi dell’impegno collettivo – senza eccedere in facili meccanicismi, ma in ultima analisi è così. Ad esempio, il rapporto è stato intenso negli… Read more →