Categoria: 1978

ev_poster_paragonauctionsite-com

Argentina, 1978
I. Tango

L’undicesima edizione del Mondiale si gioca in Argentina, terra di profonda passione calcistica che sin dagli anni Trenta ambiva ad ospitare il torneo. È l’ultima fase finale del torneo aperta a soltanto sedici squadre. Tenendo conto che l’Argentina padrona di casa e la Germania Occidentale campione in carica sono qualificate di diritto, i posti a disposizione si riducono a quattordici.… Read more →

Estadio Monumental di Buenos Aires, cerimonia inaugurale - en.wikipedia.org

Argentina, 1978
II. Lo stato delle cose

Il 24 marzo 1976, in Argentina, un colpo di Stato consegna il potere nelle mani di una dittatura militare. Il paese è sotto il controllo di una junta formata dai vertici delle forze armate: Videla per l’esercito, Massera per la marina e Agosti per l’aviazione. Non è la prima volta che accade nel corso del Ventesimo secolo, tutt’altro. I militari… Read more →

ev_italia_it-wikipedia-org

Argentina, 1978
III. Sorpresa Italia

È il 10 giugno 1978 e la nazionale italiana gioca la terza partita del girone eliminatorio del Mondiale, allo Stadio Monumental di Buenos Aires. Di fronte c’è l’Argentina. Gli azzurri sono già qualificati al turno successivo e, per chiudere il girone al primo posto, è loro sufficiente un pareggio. Oltre tutto hanno affrontato un girone non semplice, che comprende: i… Read more →

italia-olanda_storiedicalcio-altervista-org

Argentina, 1978
IV. Conferma Olanda

Uno dei temi maggiormente dibattuti, quando si raccontano le vicende della nazionale olandese ai Mondiali d’Argentina, ha quale oggetto l’assenza di Johann Cruyff. Dopo aver contribuito a condurla sino alla fase di finale della Coppa, l’astro più splendente del calcio olandese abbandona la nazionale senza fornire alcuna spiegazione. Necessariamente le ipotesi si sono sprecate nel corso degli anni, spesso spacciate… Read more →

Cesar Luis Menotti - diegoalvera.it

Argentina, 1978
V. La nascita di una nazionale

L’Argentina organizza il Mondiale e l’Argentina deve vincerlo, il Mondiale. Perché non ne ha mai vinto uno e ormai da troppi anni raccoglie magre figure a livello internazionale, indegne di una scuola calcistica storicamente fra le più prestigiose. E il difficile e ambizioso compito di guidare la nazionale albiceleste verso un traguardo agognato da un paese intero è affidato a… Read more →

Un'immagine di Argentina-Perù - channelfour.com

Argentina, 1978
VI. Delirio albiceleste, delusione verdeoro

Claudio Coutinho è un capitano dell’esercito brasiliano ed è laureato in educazione fisica. Abbandonata la carriera militare, entra nel mondo dello sport e assume un ruolo nello staff dei preparatori fisici della nazionale brasiliana durante i Mondiali del 1970. Diventa allenatore; guida la nazionale olimpica del suo paese nel 1976 e la squadra del Flamengo. Nel 1977, mentre si svolgono… Read more →

Mario Kempes esulta dopo un gol - storiedifuorigioco.altervista.org

Argentina, 1978
VII. Vamos, vamos Argentina

L’Estadio Monumental di Buenos Aires, lo stadio del River Plate – oggi intitolato all’ex presidente del club, Antonio Vespucio Liberti – è stato inaugurato nel 1938. Gli anni con l’otto finale segnano il destino dell’impianto. Nel 1968 è testimone di un fatto tremendo. Si gioca il superclasico, la sfida tra River e Boca, e lo stadio si è riempito di… Read more →